Perle e jeans
Blog

Perle, pizzi e ricami su trucker e jeans

I jeans sono un must del guardaroba femminile, vengono sempre riproposti in ogni collezione moda.

Cambiano costantemente forma ed aspetto ma ci sono sempre! La nuova tendenza per l’autunno/inverno 2017 vede come protagoniste le perle, non solo da indossare come gioiello e accessorio ma anche applicate su jeans, giacche, maglie e ogni sorta di capo di abbigliamento.

Considerata simbolo di purezza e associata a un’eleganza senza tempo, la perla oggi viene sdrammatizzata, abbinata ad un look casual e a capi d’abbigliamento dello sportswear.

Tra le tendenze moda autunno/inverno 2017 il denim la fa da padrone, declinato in vari modi tra cui la decorazione con le perle, in genere applicate su un modello dall’effetto “invecchiato”, ma di grande effetto anche sul colore naturale e nelle versioni bianco o nero.

Sui trucker le maxi perle sono perfette per fisici longilinei, mentre quelle micro si adattano alle forme più generose.

Inoltre, è di grande tendenza è il look total white con un candido maxi pull bianco e il cui colore richiama le perle applicate sui jeans.

Se amate uno stile classico alla Coco Chanel, l’abbinamento nero e perle è doveroso. Potrete anche scegliere un raffinato blazer con dettagli di micro-perline su jeans nero, ideale anche per l’ufficio.

Per un look più sportivo invece, si può sempre optare per una giacca jeans con applicazioni di perline, pizzi e ricami.

L’opzione migliore sarebbe quella di poter personalizzare i capi secondo il proprio stile, come hanno deciso di fare i gestori dello store Genna for Levi’s di Palermo. Presso lo store, infatti, è possibile decorare trucker e jeans con ricami, pizzi e perline secondo il proprio gusto personale, portando il proprio progetto e facendolo realizzare da artisti che collaborano con il negozio.

La personalizzazione può spaziare dal disegno alle patch e potrebbe essere l’occasione per dar voce all’estro artistico personale, diventando protagonisti di una moda glamour del tutto personale.

Condividi su:

Leggi anche: