Bottoni in madreperla un dettaglio di eleganza Levi’s
Blog

Bottoni in madreperla, un dettaglio di eleganza Levi’s

I bottoni in madreperla non sono stati una novità introdotta dalla Levi’s negli anni cinquanta, bensì un dettaglio che ha impreziosito i capi indossati dagli europei sin dal cinquecento.

Tuttavia, allora si trattava di un tocco di eleganza riservato alle classi più abbienti e raffinate, attente alla moda e alla ricercatezza dei particolari che svolgevano, tra  l’altro, una funzione di status symbol.

È stato a partire dalla metà del secolo scorso che la Levi Strauss & Co. ha cominciato a usare la madreperla come elemento decorativo delle sue Western Shirts; non camicie eleganti, ma da lavoro, senza asole che potessero strapparsi impigliandosi accidentalmente e con bottoni a pressione che difficilmente potevano andare persi o necessitare riparazioni.

Si tratta di camicie ispirate al tipico stile americano degli uomini del vecchio west, tra cui nel nostro immaginario spiccano sicuramente i cowboy, i rudi mandriani che controllavano e proteggevano il bestiame accompagnandolo nelle zone di pascolo.

Lo stile di questi uomini dell’ovest era caratterizzato da abiti informali, comodi e resistenti, ma non privo di una certa accuratezza.

I bottoni in madreperla delle Western Shirts Levi’s avevano sia un’ovvia funzione pratica di chiusura, sia un valore decorativo che segnava le peculiarità di questi capi. Il bottone a pressione si trovava, infatti, sulle alette di chiusura delle tasche pettorali. Queste riprendono la forma a punta dello sprone sulle spalle e sul petto, una caratteristica che ancora oggi definisce lo stile di molte camicie e giubbotti jeans.

L’aletta ornata di madreperla può avere una punta, in inglese definita Barstow, oppure due punte in inglese, Sawtooth, ovvero a dente di sega ed è una dei tratti distintivi che contraddistinguono questo stile.

La Levi Strauss & Co. ha cominciato a produrre camicie Western Shirts a partire dalla seconda metà degli anni venti, tuttavia è stato solamente dopo circa trent’anni di produzione che ha cominciato a dare a questi modelli un’impronta più personale che si esprimeva sia nei bottoni di madreperla, sia in filati di cotone dai colori e dalle fantasie stravaganti.

Condividi su:

Leggi anche: